Logo

La gara per il titolo di Agrichef in Campania il 16 maggio fa tappa a Vico Equense

Sei agriturismi, provenienti da tutta la Campania, si sfideranno a Vico Equense per aggiudicarsi il titolo di Agrichef. Organizzata da Cia Agricoltori Italiani Campania con il patrocinio della Città di Vico Equense, si terrà martedì 16 maggio 2023, nella città costiera, la tappa regionale dell’Agrichef Fest, manifestazione ideata da Turismo Verde di Cia-Agricoltori Italiani per valorizzare le risorse messe in campo dalle imprese agrituristiche del territorio, dalla produzione alla ristorazione e che quest’anno si propone con il claim “IncontriamoCiatavola”

“La gara tra i candidati “Agrichef” si terrà dalle ore 9:30 nell’Istituto Alberghiero ‘Francesco de Gennaro’ e – spiega il presidente di Cia Campania, Raffaele Amore - nel rispetto dello spirito della manifestazione, tesa a valorizzare anche la crescita professionale di chi lavora con i prodotti del territorio, a collaborare con i cuochi in gara saranno gli stessi studenti dell’Istituto Alberghiero diretto da Salvador Tufano”.

“L’agriturismo che risulterà vincitore della gara regionale che si tiene a Vico Equense – spiega Renato Pizza, responsabile Agrichef per Cia Campania – andrà poi a partecipare alla finale nazionale del Festival dell’Agriturismo che quest’anno si terrà il 24 maggio ad Amatrice.”

Ecco i nomi delle aziende in gara e dei piatti che presentano. L’ Agriturismo Collina di Roseto da Benevento ha raccolto la sfida con “Pane Cotto con Patate” ed uno “Spezzatino di agnello”; due piatti anche per l’Agriturismo Vecchia Quercia Bio di Mario Moroni, da Montecorvino Pugliano (Salerno) che presenta “Papliatelli” ed una “Pasta e Fagioli con la Cotica”.  Dalla provincia di Caserta risponde l’Agriturismo Le fontanelle localizzato a Pontelatone con un piatto a base di “Cipolla Alifana”, mentre da Montella (Avellino) l’Agriturismo Pericle punta su una “Zuppa di Castagne”.

E sempre dall’avellinese raccoglie il guanto l’Azienda agrituristica Quaresima, che da Monteforte Irpino si cimenterà nella preparazione di “Ravioli con pasta di Nocciole”, mentre gioca in casa l’Agriturismo La Cantina del Fattore di Vico Equense, che partecipa con “Tripp e fasul”.

 La giuria è così composta: chef Pierpaolo Cocorullo e chef Pasquale Savarese coadiuvati da Andrea Bonocore in rappresentanza del comune di Vico Equense, Salvador Tufano, dirigente scolastico dell’Istituto Alberghiero “Francesco De Gennaro” di Vico Equense e Raffaele Amore, presidente di Cia Agricoltori Italiani Campania.

I giurati dovranno esprimere una valutazione sui piatti proposti, in base ad alcuni requisiti predefiniti come le caratteristiche organolettiche del piatto, il recupero di vecchie ricette, l’innovazione, la stagionalità delle materie prime utilizzate e la capacità di questi piatti di narrare storia e genius loci del territorio d’origine.

Secondo la definizione coniata da Cia-Agricoltori Italiani, che ne ha depositato il marchio, l'Agrichef è un cuoco di comprovata abilità ed esperienza che esercita il suo mestiere all'interno della cucina dell'agriturismo, impegnandosi a trasformare principalmente produzioni agricole aziendali, o di prossimità, nel rispetto della stagionalità e dei saperi contadini, e utilizzando nella realizzazione dei piatti ingredienti legati alla tutela della biodiversità.

Condividi quest'articolo

Altri articoli di Società


A Taurasi il campo estivo della Croce Rossa

 Nel primo semestre 2022 gli incidenti stradali in Italia sono aumentati del 24.7% rispetto allo stesso periodo del 2021, causando 1.450 vittime. Un dato allarmante, a cui ha fatto eco la richiesta delle Nazioni Unite, che ha solleci[...]

Contattaci

  • Telefono: 347/ 5355964

  • Email: solofraoggi@libero.it

  • Email: ilcomprensorio@libero.it

Seguici