Logo

Napoli: Guerra “incivile”

FSD: Necessario inasprire le pene

 

Gli Operatori delle Forze di Polizia, si fanno in quattro per effettuare controlli sui posti di lavoro di tutte le categorie lavorative e denunciare i datori di lavoro in caso di inadempienza del d.l.g.s. nr. 81/2008 (sicurezza sul lavoro) per farsì che, i lavoratori possano lavorare in piena tranquillità senza riportare danni fisici, i quali creano danni a loro stessi, alle loro famiglie e anche alla collettività ma, chi controlla e tutela la sicurezza dell’Operatore di Polizia? Ieri 15 marzo 2023 a Napoli gli Operatori di Polizia sono stati costretti a lavorare in pieno pericolo per la loro vita. I quotidiani locali, nazionali ed esteri parlano degli episodi avvenuti prima e dopo la partita di calcio tra Napoli – Eintracht. E’ inconcepibile lavorare in pieno pericolo per la propria incolumità non solo per gli operatori di polizia ma di tutti i cittadini che hanno vissuto in prima linea questa guerra inumana. Questa Federazione “Sicurezza e Difesa”, chiede agli addetti al lavoro, di provvedere ad inasprire le pene per coloro che non si attengono al rispetto delle leggi e regolamenti vari del nostro “bel Paese”. Stiamo diventando TERRA DI NESSUNO, ognuno può fare ciò che vuole, questa è pura anarchia, non si può rischiare la vita per una partita di calcio.

  

 

Segretario Nazionale

Gennaro Sannino

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi quest'articolo

Altri articoli di Cronaca


"Trasporto pubblico: una necessità"

“Nell’Irpinia e nel Sannio il trasporto pubblico non risulta essere una scelta ma una necessità e tale aspetto richiederebbe un’attenta analisi, entrando più nel merito delle criticità esistenti in ta[...]

Scontro tra bus, trasportavano studenti

La squadra dei Vigili del Fuoco di Bisaccia alle ore 07'40 di oggi 27 maggio, è intervenuta nel territorio del comune di Andretta, per un incidente stradale che ha visto coinvolti due pulman di linea che trasportavano prevalentement[...]

Contattaci

  • Telefono: 347/ 5355964

  • Email: solofraoggi@libero.it

  • Email: ilcomprensorio@libero.it

Seguici