Logo

Prisco (FDI): "Necessario che l'UE consideri i confini italiani come confini europei"

 

"L'unica maniera per contrastare il traffico di esseri umani e le morti di migranti durante le traversate via mare per giungere sulle nostre coste è quella della fermezza sul rispetto delle regole: chi vuole arrivare in Italia deve farlo legalmente. Accettare ancora che gli scafisti decidano delle vite di persone non ha nulla a che vedere con la solidarietà. Bisogna distinguere immigrazione economica ed illegale da quella umanitaria e trattarle in maniera diversa. 

In questa direzione bisogna andare e non arretreremo sul massimo coinvolgimento dell'Unione Europea e sulla collaborazione con i Paesi della sponda meridionale del Mediterraneo come con quelli dei nostri confini sud - orientali perché l'Italia non può essere l'unico porto di sbarco in Europa. 

Condivido quanto afferma la Presidente Meloni: l'Europa si deve convincere che difendere i confini italiani si traduce nel difendere i confini dell'intero Continente".


E' quanto afferma il sottosegretario all'Interno Emanuele Prisco. 




Delia Cipullo

- portavoce -
Ufficio Stampa SS Emanuele Prisco 
 

Condividi quest'articolo

Altri articoli di Società


La solitudine non va in vancanza

In questo particolare periodo – ha dichiarato il segretario generale nazionale della federazione “Sicurezza & Difesa” (FSD), Antonio de Lieto - è necessario accrescere il livello di attenzione nei confronti dei[...]

Contattaci

  • Telefono: 347/ 5355964

  • Email: solofraoggi@libero.it

  • Email: ilcomprensorio@libero.it

Seguici