Logo

Amici di San Rocco, tra aiuti e preghiere

Cari amici , 
 
Questo nostro stare assieme ormai da oltre 22 è un  vivere un cammino di fede e di testimonianza , dopo il bellissimo ed incoraggiante invito del Santo Padre a proseguire il nostro itinerario spirituale sulle orme di San Rocco , e soprattutto ad impegnarci nella preghiera e nell imitazioni delle virtù del Santo di Montpellier, mi sento in dovere di dire grazie a ciascuno di voi ,per  la vostra presenza e la vostra fiducia .
Come già sapete , abbiamo scelto di farci accompagnare in questo itinerario dall'esempio e dall'intercessione di San Rocco  , il giovane di Montpellier che Dio ha scelto quale suo imitatore ed amico .
 Lui cammina con noi verso una fede  vissuta, una speranza che non crolla e una carità ardente .
Oggi viviamo momenti di confusione  e paure che ci rendono tristi e vulnerabili , ma ancor di più le chiacchiere e le accuse sono quelle che vogliono danneggiare la nostra società e tutti i suoi componenti .
È necessario allora il silenzio della preghiera per ascoltare solo la voce di Dio che risuona nella coscienza .
Egli bussa alla porta dei nostri cuori,  come ha fatto con San Rocco , ed è desideroso di stringersi in amicizia con noi attraverso la preghiera , di farci Amici sul comandamento dell'amore , e non sul puntare il dito e dire menzogne .
Carissimi , essere Amici di San Rocco vuol dire farsi come lui , vivere secondo il suo stile di vita e sopratutto amare Dio e i fratelli come ha fatto e fa ancora oggi  .
 
Al nostro fianco come padre e pastore c'è sempre il nostro  Vescovo monsignor Domenico Sigalini e il caro monsignor Filippo Tucci che ci incoraggiano a proseguire il cammino intrapreso nel lontano 1999 con la fondazione di questa grande famiglia degli Amici di San Rocco .
Ma non vogliamo dimenticare il Vescovo di Caserta defunto S.E monsignor Pietro Farina che fu moderatore dell'associazione e grande devoto del Santo , guidandoci per ben  15 anni .
La forza  trainante degli Amici di San Rocco e di tutti i suoi devoti  è l'amore, Dio è l'amore, e San Rocco ne è un esempio .
 
 
 
 Noi "Amici di San Rocco " le braccia e  la voce del Santo pellegrino di Montpellier 
 

 L’ itinerario spirituale degli amici di San Rocco trova i suoi punti fermi proprio nel Vangelo di Gesù. 

 Sono questi  i punti essenziali per un vero e proprio cammino come battezzate e come Associazione : Il pellegrinaggio- San Rocco è stata una radiosa figura di pellegrino che nel 1300, in occasione del primo pellegrinaggio giubilare e negli anni della peste nera che imperversava in Europa , ha praticato un cammino di preghiera, conversione e penitenza e in questa pratica emerge la figura del taumaturgo che soccorre gli ammalati e gli infelici salvandoli dal contagio. 

La mitezza evangelica- San Rocco  imitando il Signore Gesù, ha vissuto le privazioni, le avversità e la malattia con grande mitezza. Testimoniando a ciascuno di noi che dare la vita per Dio ed i fratelli è veramente bello e possibile.

Le opere di carita’- San Rocco è l’emblema della carità, la sua santità è stata tutta segnata dalla carità.  Lui ha saputo  vivere in pienezza la parola del vangelo di  Matteo : “Avevo fame e mi avete dato da mangiare, avevo sete e mi avete dato da bere, ero forestiero e mi avete ospitato, ero nudo e mi avete vestito, ero malato e siete venuti a curarmi; ero in carcere e siete venuti a trovarmi…E i giusti diranno:Signore, quando ti abbiamo visto affamato, assetato, forestiero, nudo, malato e in carcere e ti abbiamo fatto tutto questo? Il re risponderà: In verità, vi dico: tutte le volte che avete fatto ciò a uno dei più piccoli dei miei fratelli , lo avrete fatto a me!”.

 San Rocco che noi tutti vogliamo sforzarci di imitare sia il nostro compagno di viaggio terreno per un incontro speciale con Gesù. 

È sulla carità che l'associazione Europea Amici di di San Rocco ha sempre puntato e continua ancora vista la grave situazione che la pandemia da Covid ha reso più poveri ed indigenti tante famiglie e persone .

Fratel Costantino De Bellis che , aha ben saputo cogliere l essenziale dalla vita del Santo pellegrino di Montpellier , ha semper  invitato i gruppi Amici di sana Rocco a donare perché il poco di tutti sai tanto per chi non ha nulla  .

Dal 1999 , il fondatore dell'associazione Europea Amici, inizia a collaboratore sia per la mezza dei poveri a Roma presso la chiesa , e con alcuni Vescovi dell'Africa che lo invitano a sostenere iniziative caritatevoli nei loro paesi stretti nella Marisa della povertà .

Fratel Constantino, armato di entusiasmo e di tanta buona volontà , confidando nella provvidenza si attiva per la costruzione di una scuola intitolata a San Rocco in in Madagascar , la realizzazione di oltre 10 posizioni in Eritrea e l'acquisto di carrozzine per disabili per il Congo .

Inoltre viene registrato un cd dei canti dedicati a San Rocco che il fondatore realizza grazie all'impegno e alla collaborazione del M Luoigi Quintieri .

E poi non manca la pubblicazione del libro sulla vita del senato scritto da Fratel Costantino dal titolo San Rocco un Santo per Amico , i cui proventi sono destinati a mantenere il sodalizio e a dare aiuto al terzo mondo e alle tante forme di povertà di casa nostra, come sostegno a famiglie bisognose , emigranti , giovani studenti al fine di realizzare progetti per alleviare le sofferenze di tanti bisognosi .

E come dice Papa Francesco che ha scritto a Fratel Costantino invitandolo a far pregare tutti gli iscritti all'associazione Il Santo perché cessi la peste del Covid , che nella Chiesa non è grande chi ha titoli o ricopre dei ruoli importanti , ma chi si fa prossimo al fratello e dona con amare , proprio come fece San Rocco .




A lui chiediamo l’aiuto perchè la nostra vita sia conforme alla sua soprattutto nella nostra apertura agli altri e nell’amore verso il nostro prossimo, specialmente nei momenti e nello stato di bisogno, superando ogni umana difficoltà. A lui possiamo rivolgere con fiducia  le nostre preghiere in ogni momento della nostra vita, nelle ore liete e in quelle meno liete, per trovare in lui sostegno e conforto.

 E’ per tutti , ed anche per noi , una fonte luminosa , che rischiara  e rende più agevole  il nostro cammino, in quanto egli , con la sua santità, riflette le pagine più vive del Vangelo e dell’insegnamento del Signore. Amiamo questa eletta figura di santo, che anima e rende sempre più viva la nostra grande famiglia degli Amici di San Rocco, le nostre tante comunità parrocchiali , i gruppi e le confraternite.  La nostra gratitudine  va a tutti coloro che devoti e amici di San Rocco, si prodigano , nella loro vita e con la loro vita, a rendere sempre più viva la fede e la chiesa nella pratica  dell’amore di Dio e dell’amore verso i fratelli.

In provincia di Caserta l'associazione vive d opera dal 2004 , a Capriati a Volturno Ce è stato costruito l'unico museo al mondo dedicato a San Rocco e in tra non molto a Falciano del Massico verrà realizzato con il comune la pinacoteca nazionale dedicata al Santo pellegrino .


Condividi quest'articolo

Altri articoli di Società


MYLA: My Land For Children

MYLA, My Land For Children ,iniziativa realizzata nell'ambito del bando "Contrasto  della Povertà educativa Minorile – Prima Infanzia "continuerà sino a giugno 2022: una proroga concessa dall'Impresa Sociale Con i [...]

Lettera aperta al futuro sindaco di Salerno

“Correva l'anno 2017, precisamente in Novembre, quando veniva presentato per la prima volta presso il Salone dei Marmi del Comune di Salerno, alla presenza delle istituzioni locali, sindaco compreso, il tanto atteso “Albo Comun[...]

Un tatuaggio sulla pelle.

Una soddisfazione per la nostra scuola che ha visto studenti impegnati in un progetto comune e che alla fine grazie all'impegno personale di ciascuno di loro sono riusciti a vincere con l'opera "un viaggio da raccontare".  Tutto ques[...]

Contattaci

  • Telefono: 347/ 5355964

  • Email: solofraoggi@libero.it

  • Email: ilcomprensorio@libero.it

Seguici