Logo

Controlli Zona P.I.P Montoro Nord: intervenga il prefetto!

Il 9 dicembre 2019 fu protocollata una proposta di delibera da sottoporre al Consiglio comunale, secondo quanto previsto dal Regolamento comunale sugli istituti di partecipazione. La proposta, firmata da 128 cittadini montoresi, ha ad oggetto la richiesta di effettuare una serie di controlli sull’imponente complesso industriale (cartiera) in costruzione nella zona P.I.P. Torchiati-Chiusa. Si tratta del più grande investimento di denaro pubblico della storia di Montoro , 46,4 milioni di euro, di cui 14 a fondo perduto. Un intervento di grande invasività su una fetta di territorio, con vincolo paesaggistico, già provata da gravi emergenze ambientali, sversamenti e discariche abusive, falde contaminate dal Tetracloroetilene, con lo sbancamento di migliaia di metri cubi di terreno, 26mila mq e 300mila metri cubi di costruzioni. 
Di tutto questo paradossalmente non si è mai parlato in seno al Consiglio Comunale, dal 2017 nessun atto di controllo da nessun Ente coinvolto (Comune, Soprintendenza, ARPAC ecc.) nonostante col tempo un numero crescente di cittadini chiedessero informazione, trasparenza, legalità: intanto i lavori proseguivano, anche prima che fosse compiuto il complesso iter per le autorizzazioni prescritte, in particolare l’Autorizzazione Integrata Ambientale.
Dopo anni di richieste, domande inevase, si era intrapresa un’iniziativa di grande partecipazione democratica con la proposta del 9 dicembre. Entro 60 giorni il Comune avrebbe dovuto riscontrare la richiesta, ma nessuna risposta ufficiale è pervenuta, a parte un incontro informale di una delegazione con il Vice-Sindaco. Si continua sulla strada del silenzio, dell’opacità, che hanno reso quel cantiere una terra di nessuno, al di fuori di ogni controllo democratico e trasparente.
Ora, nei giorni della legalità, chiediamo ufficialmente al prefetto di intervenire per far rispettare le regole, portando a conclusione il procedimento, se necessario con la nomina di un commissario ad acta: vogliamo sapere se a Montoro si possa affermare la supremazia dell’interesse pubblico su un affare privato, per lo più finanziato con i soldi dei cittadini. La lotta continua.
I delegati  :
Angelino Fabrizio Guadagno
Silvia Romano

Condividi quest'articolo

Altri articoli di Politica


La nostra Irpinia solo preda di voti?

  Lo smantellamento del Landolfi e' una sconfitta politica di tutti i partiti presenti nella area montorese, serinese, e solofrana, di tutti i tesserati, dei cittadini comuni. Se la situazione e' questa, vuol dire che il nostro ter[...]

Contattaci

  • Telefono: 347/ 5355964

  • Email: solofraoggi@libero.it

  • Email: ilcomprensorio@libero.it

Seguici