Logo

Montoro: flop da 65000 euro? La risposta dell'Amministrazione Comunale

Un intervento fuori luogo e completamente inesatto.

“Un intervento fuori luogo e completamente inesatto. Il capogruppo di Montoro Democratica ha scelto il momento peggiore per scivolare sulla inutile polemica di turno”.  Così il vicesindaco di Montoro Francesco Tolino replica alla nota sul Carnevale di Montoro Democratica. “In un momento così delicato la polemica appare inopportuna e intempestiva – sottolinea Tolino – stiamo lavorando a un’emergenza che ha paralizzato l’Italia e che stiamo cercando di tenere lontano dal nostro territorio con una puntuale informazione e il costante monitoraggio della situazione. Polemizzare adesso – tra l’altro dando numeri a casaccio – è strumentale ed è uno schiaffo alla Città che sta operando con la massima collaborazione di tutti per scongiurare ogni eventuale emergenza”. Sul Carnevale, il vicesindaco precisa: “Non so Bianchino dove abbia preso la cifra dei 65mila euro secondo lui spesi per la manifestazione ma la notizia è completamente inesatta. Per la rassegna abbiamo investito meno di 20mila €, peraltro con il sostegno del Poc 2019 della Regione Campania. L’intero progetto vale €60.000 suddivisi per gli eventi di settembre, quelli di carnevale e quelli della prossima primavera. E qui si chiarisce la verità!

Voglio precisare che “Si chiamava Vincenzo” ha messo in piedi un fitto programma di iniziative rinnovando e recuperando un’antica tradizione, celebrando la vera storia del Carnevale con i suoi personaggi tradizionali, le sue usanze, i suoi riti, i suoi piatti. Abbiamo attivato laboratori di danze tradizionali nelle scuole, eventi culturali, spettacoli teatrali di spessore, mostre pittoriche sulle maschere, una grande attività di divulgazione ed, infine, i raduni. Sono stati  stati eventi partecipati, seguiti, molto apprezzati dai nostri concittadini. Un’edizione, quella di quest’anno, all’insegna delle novità, con una forte impronta identitaria e culturale, ma senza rinunciare al divertimento ed alla goliardia. Per Montoro il Carnevale è un evento straordinario per far conoscere la città e promuovere  le presenze turistiche con un importante riflesso per l’economia del territorio. Le polemiche, dunque, non ci toccano.
Voglio cogliere l’occasione, però, di puntualizzare alcune cose. I grandi esperti di gestione hanno lasciato le procedure dei Poc precedenti ancora sospese, tant’è che stiamo ultimando noi le rendicontazioni per avere il rimborso dei costi! Perché non parliamo di questo?
Ancora, il solo evento su De Felice pare sia costato circa € 27.000, senza ritorni di partecipazione e diffusione! Soldi ancora non rientrati nelle case comunali. Perché non parliamo di questo?
Infine, il ballo in maschera a Palazzo Macchiarelli quanto è costato? Chi ha partecipato? Le foto della sala non sono state postate in quella circostanza... chissà come mai. Perché non parliamo di questo?
Onestamente mi dispiace che si perda tempo e si sprechino energie in polemiche e preferirei evitare, ma qualche puntualizzazione diventa doverosa”.

 

 

Condividi quest'articolo

Altri articoli di Politica


Contattaci

  • Telefono: 347/ 5355964

  • Email: solofraoggi@libero.it

  • Email: ilcomprensorio@libero.it

Seguici