Logo

Studenti adolescenti con zaini della scuola carpiscono castagne.

Ogni anno,  nel mese della raccolta delle castagne, giovani adolescenti si improvvisano raccoglitori illegali.

Eppure, nelle scuole si tengono corsi sulla legalità, ma  sembra che i giovani si lascino scivolare tutto addosso, rimanendo contenitori vuoti.

 La domanda nasce spontanea:  “a  che cosa servono questi corsi , se non vengono assimilati o non vengono messi in pratica…. anzi si fa tutto il contrario di  quanto  viene   insegnato ?”

Eh , sì! Proprio stamattina,un folto gruppo di studenti è stato sorpreso nei castagneti, mentre raccoglievano il  fior  fiore  delle castagne con un ‘appezzatura di 50/55, lasciando  a  terra lo scarto.

Tutto ciò    comporta un notevole danno ai castanicoltori, che ,nel raccogliere la rimanenza, vengono penalizzati nel prezzo dai grossisti.

Da circa 10 anni ,i castanicoltori si trovano in difficoltà, per l’enorme costo nel tenere puliti i castagneti, mentre   il    magro raccolto   viene depaurato da questi gruppi di adolescenti, che, invece di studiare oppure di dedicarsi al lavoro, si tuffano nel carpire i marroni.

Nel nostro paese si stanno  perdendo il senso del lavoro ed  il rispetto per il lavoro altrui.

Pertanto, bisogna fermare sul nascere quest’ illegalità, perché ,alla fine,  gli stessi  adolescenti  vengono pure essi sfruttati o tenuti sotto schiaffo ,così come    s’è verificato nel mondo conciario ,dove  la  normativa  vigente è  stata   messa  nel  dimenticatoio  .

Eh, sì! I predetti giovani, una volta raccolti i marroni, li portano ai commercianti ,per 2 euro al kg., senza  riflettere    che  vengono    sfruttati, in  quanto   i loro marroni vengono venduti a 7/8 euro al kg.

Qualcuno potrebbe obiettare, dicendomi : “ non sanno quanto costano in termini di lavoro e per loro è tutto guadagno”. E qui casca l’asino!

Difatti,in  questo modo, non si rendono conto dell’atto che compiono.

E , soltanto quando vengono sorpresi dai castanicoltori arrabbiati, corrono più veloci  del vento, al fine di sfuggire dalle grinfie dei boscaioli.

Ragazzi, se ne  avete bisogno ,basta dirlo,in   quanto   i nostri castanicoltori sono talmente  generosi  che  vi regalano le castagne per farvele mangiare, senza  dimenticare che possono darvi  l’opportunità di guadagnarle onestamente. Lavoriamo tutti per la formazione e  l’educazione di questi adolescenti ,che rappresentano la nuova generazione, facendo capire loro che il lavoro permette di far vivere l’uomo nella piena dignità e di farlo camminare a testa alta, senza che venga piegata dal potere di turno.

Insieme si può far scoprire loro la legge dei dieci comandamenti scolpiti nel cuore di ogni uomo ,con  particolare  riferimento a   quelli  non rubare  e    non desiderare la roba d’altri, che  va  conquistata e fatta  conquistare a tutti, perché la terra è di tutti.

D’altra parte,non  ci risulta  che le Autorità  preposte,in primis  il Sindaco di Solofra,abbiano  affisso manifesti, per  ricordare agli eventuali smemorati  il divieto di accedere , abusivamente, ai castagneti pubblici e privati  ,sotto  pena di sanzioni  penali, civili ed amministrative .

                         D. R.

 

Condividi quest'articolo

Altri articoli di Cronaca


Deposito agricolo in fiamme...

Subito dopo le ore 18.00 di oggi 4 giugno, i Vigili del Fuoco di Avellino sono intervenuti ad Ariano Irpino, in contrada Orneta per un incendio che ha interessato un deposito agricolo, con al suo interno paglia, fieno e gallinacei. La sala[...]

Contattaci

  • Telefono: 347/ 5355964

  • Email: solofraoggi@libero.it

  • Email: ilcomprensorio@libero.it

Seguici