Logo

Solofra. Il punto vaccinale… non nell’ospedale!

I vaccini innanzitutto..!!!! Siamo davvero felici che il Comune di Solofra abbia il proprio centro vaccinale e credo che in q uesto

periodo occorra che tutte le forze politiche si uniscano per un obiettivo comune. Pertanto, ciò premesso, sono consapevole che

queste mie osservazioni attireranno qualche critica, ma purtroppo sono costretto a far notare che i locali del punto vaccinale,

istituito presso il Centro Sociale di via Melito e lodato in lungo ed in largo, hanno richiesto un ulteriore sacrificio. Sacrificio che

ha visto vittima, quella che è la parte debole, la parte fragile della comunità; ossia, i ragazzi disabili. Va ricordato che, la stessa

Assessore Alba Maffei, non solo ricopre il ruolo di delegata alla sanità, bensì, anche il ruolo di delegata alle pari opportunità;

le pari opportunità sono un principio mirato ad eliminare gli ostacoli in termini di partecipazione economica, politica e sociale,

ripeto sociale, di qualsiasi individuo per ragioni connesse al genere, religione, convinzioni personali, razza, origine etnica,

disabilità, età, orientamento sessuale o politico. Probabilmente, l’Assessore Maffei, sfrattando il centro polifunzionale per

disabili, dimentica, o forse non conosce neanche quali sono le sue funzioni amministrative.

Difatti, i locali che ospitano il centro vaccini furono assegnati dalla Giunta Comunale (delibera n. 209 del 05/12/2018), al Consorzio dei Servizi Sociali A/5 Regione Campania, per lo svolgimento delle attività inerenti l’area sociale e per disabili, dopo una lunga battaglia dell’allora vice-sindaco Gaetano De Maio. Il Consorzio della Regione, successivamente, mediante gara, ha assegnato tali locali alla Cooperativa “Isola che c'è” al fine di ospitare il relativo centro per disabili. Ora, ben venga la costituzione del punto vaccinale che, ripeto, è senza alcun dubbio una conquista fondamentale per la città di Solofra, ma per i disabili sono stati individuati altri locali..??? Oppure la cooperativa dovrà attendere la fine delle vaccinazioni..??? Il Consorzio dei Servizi Sociali A/5 Regione Campania è stato avvisato della scelta effettuata dall’Amministrazione Comunale..??? L’Assessore Alba Maffei, in una delle sue uscite giornalistiche, ha anche affermato il dispendio di importanti somme economiche al fine di adeguare i locali in oggetto. Non esistevano altri locali adatti ad ospitare il centro vaccinale.? Ebbene, i locali esistevano ed esistono tutt’oggi. Gli stessi, sono individuati nell’Ospedale Landolfi. Ad oggi infatti, il Presidio Ospedaliero, risulta totalmente accessibile al pubblico per la sola parte riguardante il laboratorio di analisi. Pertanto, questa Amministrazione, non venga solo oggi (con due anni di ritardo) a prenderci in giro con le propagande e gli slogan contro la direzione generale del Moscati. Quest’Amministrazione, targata PD, è stata complice della chiusura del Presidio. Sempre quest’Amministrazione, silurata dal fuoco amico di turno per cause da attribuire alle diatribe interne al suo partito, ad oggi, non è ancora capace di ammettere le sue piene responsabilità nello smantellamento del Landolfi. Però, c’è un però, l’amministrazione Vignola, ha avuto la sfacciataggine di mettersi in mostra davanti ai locali attrezzati come punto di vaccino, ben sapendo che poco o più di 100 mt in linea d’aria, è sito il Presidio Ospedaliero Landolfi. Ma forse, anzi, quasi certamente quest’amministrazione con a capo il Sindaco, ancora oggi, non è in grado di comprendere il suo totale fallimento e la sua totale improvvisazione, facendo all in solo e soltanto sul defilè e sulla parata.

Il Consigliere
Arch. Antonello D’Urso

Condividi quest'articolo

Altri articoli di Politica


Contattaci

  • Telefono: 347/ 5355964

  • Email: solofraoggi@libero.it

  • Email: ilcomprensorio@libero.it

Seguici