Logo

Solofra. La minoranza assente al consiglio comunale.

"Non intendiamo far continuare un andazzo assolutamente deplorevole per la vita democratica di un Comune come Solofra.

“In occasione del Consiglio Comunale tenutosi questo pomeriggio alle 18.00 abbiamo ritenuto di fondamentale importanza di disertare in quanto all’ordine del giorno vi erano solo due argomenti senza riportare le tre interpellanze consiliari protocollate nel mese di gennaio riguardante le aree ZES, il PUC ed il distretto industriale.

Le continue violazioni del regolamento per il funzionamento del consiglio comunale, dello statuto e del TUEL hanno fatto sì che si giungesse al Consiglio odierno con ben 3 interpellanze consiliari non iscritte all’ordine del giorno.

Non abbiamo assunto questa decisione a cuor leggero, ma con grande senso di responsabilità perché non intendiamo far continuare un andazzo assolutamente deplorevole per la vita democratica di un Comune come Solofra. Un andazzo che più volte è stato denunciato, chiederemo un intervento determinante al Prefetto adito a ristabilire il rispetto dei ruoli che rivestiamo e che i cittadini ci hanno affidato.

Le interpellanze, chiaramente, hanno un senso se discusse nei termini previste e non a distanza di anni.

Sottolineiamo in maniera netta come non si sia mai verificato, nelle passate legislature, un sistema di puntuale boicottaggio dell’attività della minoranza così lampante. Questi sono i signori che avevano promesso il cambiamento, la maggiore trasparenza e il rispetto delle regole, come rivendicato a più riprese quando loro stessi rappresentavano le forze di opposizione.

Rinnoviamo pertanto l’invito al Presidente del Consiglio Comunale che dovrebbe essere il garante di tutta l’assise e non della maggioranza, a tutelare le prerogative soprattutto dei Consiglieri di minoranza, garantendo l’esercizio effettivo delle loro funzioni, assicurando adeguato e giusto rispetto delle regole che disciplinano il funzionamento dell’assise, fino ad oggi puntualmente e vergognosamente violate.”

Inoltre piena solidarietà al dimissionario Dott. Antonio De Vita, che dopo una sofferta decisione rimette il proprio mandato per motivi nobili che nulla hanno a che fare con quella praticata dall’attuale maggioranza, e gli auguri alla Dottoressa Orsola De Stefano per l’ingresso in Consiglio Comunale.  

 

 

I Consiglieri Comunali di opposizione 

 

 

Agata Tarantino e Antonello D’Urso

Condividi quest'articolo

Altri articoli di Politica


Regionalismo sì o no?

L’intero dibattito politico ruota intorno alla richiesta delle regioni del Nord di procedere, in tempi rapidi, all’autonomia differenziata, con l’ulteriore trasferimento di competenze dallo Stato centrale alle Regioni. No[...]

Meglio senza fiato o col fiatone?

La bellissima notizia di ieri mattina, che lascia presagire la volontà di ridare ai cittadini uno spazio pubblico fondamentale per la vita culturale della città e della provincia intera quale la biblioteca provinciale, non pu[...]

Contattaci

  • Telefono: 347/ 5355964

  • Email: solofraoggi@libero.it

  • Email: ilcomprensorio@libero.it

Seguici