Logo

Gli stati generali del Matese di Legambiente in Campania

Legambiente organizza altre due tappe in Campania degli Stati Generali del Matese, la campagna dell’associazione ambientalista per promuovere la partecipazione e la conoscenza dei cittadini sulle opportunità derivanti dall’istituzione del Parco nazionale del Matese, con due convegni a Telese Terme, l’8 Febbraio alle ore 16.30 sul turismo attivo e sostenibile, e il 9 Febbraio alle 9.30 a Fontegreca per discutere di agricoltura e zootecnia.

Due appuntamenti in Campania degli Stati Generali del Matese – dichiara Mariateresa Imparato, presidente di Legambiente Campania - a cui seguiranno altre iniziative per migliorare la consapevolezza che il Parco nazionale del Matese è una opportunità vera per il territorio. Una opportunità che però deve essere compresa fino in fondo dai cittadini e dalle comunità locali attraverso momenti di partecipazione e discussione come queste che servono a capire cosa fanno i parchi e conoscere le buone pratiche messe in campo dalle aree protette. Per questa ragione gli incontri continueranno anche in altri territori e siamo disponibili a collaborare con le amministrazione locali e con tutti i soggetti interessati che, con il nostro contributo, intendono informare e discutere correttamente del Parco nazionale del Matese”.

Il convegno che si svolgerà l’8 febbraio alle ore 16.30 a Telese Terme (Bn) nella Sala Goccioloni delle Terme, affronterà il tema del turismo attivo e sostenibile e il turismo del benessere nelle aree protette, mentre al convegno del 9 febbraio alle ore 9.30 a Fontegreca (Ce) presso l’Auditorium Comunale si parlerà di agricoltura, foreste e zootecnia, alla presenza di rappresentanti di aree protette, associazioni ed enti di ricerca e con il patrocinio delle due amministrazioni comunali di Telese e Fontegreca.

La nostra mobilitazione per il Parco nazionale del Matese, iniziata nel 2014, ha avuto come primo esito l’approvazione dell’emendamento alla legge di bilancio del 2018 (Legge 27 Dicembre 2017, n. 205 – commi 1116,1117,1118) che prevede la nascita del Parco, e gli appuntamenti che stiamo organizzando in questi mesi giungono dopo gli incontri organizzati dal Ministero dell’Ambiente e dalle Regioni Molise e Campania in cui sono stati resi pubblici i risultati degli studi ambientali, predisposti dall’Ispra. Studi che hanno individuato l’areale di valenza ambientale del Matese meritevole di rientrare nel perimetro del Parco nazionale, da cui scaturirà in seguito la perimetrazione definitiva dell’area protetta su cui le amministrazioni locali e le regioni si dovranno esprimere e aderire in maniera consapevole e in maniera rapida anche per non disperdere altro tempo ed occasioni di sviluppo sostenibile per il territorio matesino”.

Condividi quest'articolo

Altri articoli di Ambiente


Ecomafia 2019 Campania.

La Campania sempre più capitale dell’ecomafia. Una mattanza silenziosa ed invisibile che con veleni e cemento commette omicidi differiti nel tempo. Ventisette reati al giorno, per un totale di 3.862 reati accerta[...]

Contattaci

  • Telefono: 347/ 5355964

  • Email: solofraoggi@libero.it

  • Email: ilcomprensorio@libero.it

Seguici