Logo

Numero chiuso alle università, positivo o negativo?

C'é chi sin da bambino ha scelto cosa fare da grande e chi ha sempre avuto una passione, ma non aveva mai preso in considerazione di farlo per mestiere. In entrambi i casi c'é un limite, speranza di milioni di giovani:"Il test d'ingresso a numero chiuso", nel quale in candidato dovrá ottenere un buon punteggio per rientrare nella graduatoria dei posti disponibili". I corsi a numero programmato consentono di premiare i piú meritevoli, far si che le strutture possano essere utilizzate al meglio e di proporzionare il numero dei laureati. D'altro canto al budget universitario bisogna aggiungere libri e corsi di preparazione senza dimenticare la possibilità di rimanere esclusi. Chi pensa a una selezione degli studenti mediante un esame ed é convinto cosí di vedere quali siano gli studenti tagliati per quella facoltá, a mio parere sbaglia. Si puó essere capaci di dare un qualsiasi esame con piú studio. Dunque a tutto c'é un pro e un contro.

Entrare in una facoltà a numero chiuso, quindi, da un'emozione indescrivibile. Della serie "pochi ma buoni". Ma siamo sicuri che quelli che entrano siano i MIGLIORI?.
 
 
Simona De Vita

Condividi quest'articolo

Altri articoli di Società


Rioniamoci… i giovani insegnano…

Alla fine della primavera ed all’inizio dell’estate, siamo stati sommersi da notizie meste, relative alla nostra cittadina conciaria. Sembrava tutto fermo, strade principali e crocevia chiusi, economia conciaria in profonda cri[...]

Rioniamoci. La sfida continua...

Sono iniziati ieri i giochi rioniamoci in Solofra. Molte le squadre presentatesi, si appresta ad essere una sfida senza esclusione di colpi. Oggi l'ultimo giorno prima di scoprire chi sarà quest'anno il primo rione della cittadina c[...]

Contattaci

  • Telefono: 347/ 5355964

  • Email: solofraoggi@libero.it

  • Email: ilcomprensorio@libero.it

Seguici