Logo

Pullman perde due ruote e rischio tragedia ad avellino ovest

Si è sfiorata la tragedia all’uscita di Avellino ovest, quando un pullman, proveniente da Napoli, ha perso due ruote, quasi sicuramente   per  la rottura del semiasse. Nessuna morte, nessun ferito, senz’altro per la bravura dell’autista, ma parlare di un pizzico di fortuna, non è fuori luogo. Se le ruote fossero state perse  lungo la discesa dell’A16 che dalla galleria di Monteforte Irpino, conduce  all’uscita di Avellino ovest,  ci sarebbe  stata, quasi sicuramente, una tragedia. Il pullman in questione trasporta passeggeri    lungo una tratta  importantissima, Napoli-Avellino e viceversa,  che vede il massiccio fenomeno del trasporto persona, su gomma. – Così ha commentato il Presidente Nazionale del Libero Sindacato di Polizia (LI.SI.PO.), Antonio de Lieto - L’AIR, la società, con connessione con il “pubblico”, assicura questo servizio, con un evidente appressamento dell’utenza, ma quanto accaduto, impone un attimo di riflessione sul  trasporto  pubblico e privato, sul fronte della sicurezza stradale. Già nel recente passato, si è verificato un  drammatico  evento, che ha provocato morti, feriti e tanto sconcerto. La tragedia sfiorata, deve essere da monito. Quali controlli tecnici e con che frequenza, vengono effettuati sui pullman di linea? Pullman che trasportano persone, devono garantire la sicurezza. Forse un piano di  revisione generale di tutti i pullman  adibiti a trasporto pubblico, deve essere varato con urgenza.  La sicurezza ha concluso il leader del LI.SI.PO.  è un bene prezioso e nulla deve essere sottovalutato per garantire questo elementare  diritto  di tutti i  cittadini.


Antonio Curci


Condividi quest'articolo

Altri articoli di Cronaca


Matrimonio record, insieme da 70 anni

Un amore iniziato nello stesso anno in cui Adolf Hitler, eletto Cancelliere tedesco, dava inizio al regime nazista, mentre dall’altra parte dell’Atlantico, Roosvelt metteva in atto le riforme del New Deal per arginare la G[...]

Contattaci

  • Telefono: 347/ 5355964

  • Email: solofraoggi@libero.it

  • Email: ilcomprensorio@libero.it

Seguici