Logo

SOLOFRA: Mancato rispetto della trasparenza, Comune condannato a pagare 1000 euro più spese.

Il Tribunale Amministrativo Regionale della Campania, sezione staccata di Salerno, con SENTENZA N. 00853/2017 REG.RIC. Pubblicata il 19/10/2017, ha condannato il Comune di Solofra al pagamento delle spese di giudizio in favore dei ricorrenti, euro 1.000,00 (mille/00), oltre accessori di legge e rifusione del contributo unificato per l’annullamento del silenzio serbato sulla richiesta di accesso atti inoltrata in data 2 aprile 2017 a mezzo pec nei confronti del Comune di Solofra e per l’accertamento del diritto all’accesso richiesto.

Infatti, ai ricorrenti, cittadini solofrani, era stato negato un semplice accesso agli atti relativo ad una procedura espropriativa che riguardava beni di loro proprietà.

Dopo esser stato negato, i cittadini, sono stati costretti a ricorrere alle vie legali e i giudici del TAR hanno prima ordinato al Comune di Solofra di consentire l’accesso agli atti richiesti e poi lo hanno condannato al pagamento di Euro 1000,00 in barba alla Giornata della Trasparenza, indetta in tutta Italia ad un anno dall’approvazione della Riforma Madia. Giornata, considerata un momento fondamentale per l’acquisizione di riscontri sul grado di soddisfazione dei cittadini riguardo la comprensibilità e l’accessibilità dei dati pubblicati dalle pubbliche amministrazioni, nonché per individuare ulteriori necessità di informazione, nell’ottica di un continuo processo di miglioramento della trasparenza.

 

 

Condividi quest'articolo

Altri articoli di Cronaca


Matrimonio record, insieme da 70 anni

Un amore iniziato nello stesso anno in cui Adolf Hitler, eletto Cancelliere tedesco, dava inizio al regime nazista, mentre dall’altra parte dell’Atlantico, Roosvelt metteva in atto le riforme del New Deal per arginare la G[...]

Contattaci

  • Telefono: 347/ 5355964

  • Email: solofraoggi@libero.it

  • Email: ilcomprensorio@libero.it

Seguici